Cardiotocografia Intrapartum
  
 aggiornamenti sieog fronti
4 AGGIORNAMENTI SIEOG
AA.VV.
  
 cardiotocoscroller
Cardiotocografia Intrapartum
Ghi T, Fieni S, Chandraharan E, Frusca T
 
cxc12018
La Rivista dei Pediatri Italiani per la Famiglia
le Associazioni e la Scuola
  
 sieogmanualedineurosonologiafetale2017
Manuale di Neurosonologia Fetale - II EDIZIONE
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
  
 febbre 10 mosse guida
Febbre 10 mosse - GUIDA
  
 febbre 10 mosse poster
Febbre 10 mosse - POSTER
  
 sieognuoveterminologieinecografiaginecologica2017
Nuove terminologie in ecografia ginecologica
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
  
 sieogmanualediecocardiografiafetale
Manuale di Ecocardiografia Fetale - II EDIZIONE
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
  
 sieogattualitmonitoraggio
Attualità sul monitoraggio ecografico e
biofisico antepartum e in travaglio di parto
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
 
 sieogvelocimetriadoppleriiedizione2015
La velocimetria Doppler in Medicina
Materno Fetale - II EDIZIONE
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica

Cardiotocografia Intrapartum

Stampa PDF

cardiotococpertina

CARDIOTOCOGRAFIA
INTRAPARTUM
 
A cura di
Tullio Ghi, Stefania Fieni,
Edwin Chandraharan, Tiziana Frusca
 
Volume in brossura 
Formato: 17x24 cm
Pagine: 256
 
Anno pubblicazione: Marzo 2018
 
Prezzo: Euro 85,00
 
ISBN: 88-6135-199-9
978-88-6135-1949-8
 
 

 

Fin dalla sua introduzione nella pratica clinica, l’interpretazione del tracciato cardiotocografico si è basata sul sistema del “pattern recognition”. Questo approccio, oltre ad essere influenzato dalla variabilità soggettiva nella lettura del tracciato, ha portato a considerare come patologici tutti i tracciati in cui le caratteristiche della frequenza cardiaca fetale fossero diverse da quelle più comunemente osservate nei neonati ben ossigenati. Il risultato negli anni è stato un drammatico incremento di parti operativi e tagli cesarei senza miglioramenti sostanziali degli esiti perinatali.

Questo libro propone un approccio innovativo alla lettura del tracciato intrapartum, che interpreta le modificazioni cardiotocografiche sulla base della comprensione delle risposte fisiopatologiche fetali allo stimolo ipossico in travaglio. Questa metodologia permette all’operatore non solo di categorizzare i tracciati sulla base di criteri morfologici di normalità o dipatologia, ma anche di comprendere se il feto sta affrontando realmente una condizione di ipossia, con quale velocità essa si sta manifestando, se è in atto (o è ancora possibile) un meccanismo di compenso e quale potrebbe essere l’evoluzione del quadro nel breve termine.

Il volume suggella una solida collaborazione professionale tra la Clinica Ostetrica dell’Università di Parma e la Sala Parto del St. George’s Hospital di Londra. Questa collaborazione permanente tra Parma e Londra ha fornito lo spunto per la realizzazione di un libro sulla cardiotocografia intrapartum, volume che si ispira ai concetti innovativi diffusi dal gruppo del St. George ed in particolare da Edwin Chandraharan uno dei massimi esperti di cardiotocografia a livello mondiale.