Manuale di Ecografia in Travaglio di Parto
  
 febbre 10 mosse guida
Febbre 10 mosse - GUIDA
  
 febbre 10 mosse poster
Febbre 10 mosse - POSTER
  
 sieogmanualedineurosonologiafetale2017
Manuale di Neurosonologia Fetale - II EDIZIONE
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
  
 sieognuoveterminologieinecografiaginecologica2017
Nuove terminologie in ecografia ginecologica
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
  
 sieogmanualediecocardiografiafetale
Manuale di Ecocardiografia Fetale - II EDIZIONE
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
  
 sieogattualitmonitoraggio
Attualità sul monitoraggio ecografico e
biofisico antepartum e in travaglio di parto
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
 
sieogmsnusleanomalieannessifetali
Manuale delle anomalie degli annessi fetali
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
 
 sieogvelocimetriadoppleriiedizione2015
La velocimetria Doppler in Medicina
Materno Fetale - II EDIZIONE
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
 
meo
Manuale di Ecografia per Ostetriche
Giuseppe Rizzo, Fabrizio Taddei
 
sieogsalapartonuo
Manuale di Ecografia in Travaglio di Parto
Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica

Manuale di Ecografia in Travaglio di Parto

Stampa PDF
 
sieog salaparto
 A cura della SIEOG
 Società Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica
 
 
  Volume in brossura 
  Formato: 17x24 cm
  Pagine: 236
 
  Anno pubblicazione: Maggio 2014
 
  Prezzo: Euro 75,00
 
  ISBN: 88-6135-167-0
  978-88-6135-167-7

 

 
 
Il travaglio di parto è nella maggiore parte dei casi una condizione fisiologica e a basso rischio di eventi avversi. Il monitoraggio della sua evoluzione è basata tradi-zionalmente sulla visita vaginale finalizzata perlopiù allo studio della progressione della dilatazione cervicale e della discesa della testa fetale nel canale del parto. Tuttavia i reperti ottenuti dalla visita tradizionale sono altamente imprecisi e poco riproducibili e questo rappresenta un problema clinico concreto in un contesto come quello delle sala parto dove un errore valutativo può condurre a scelte inappropriate sui tempi e le modalità dell’intervento ostetrico aumentando l’incidenza di gravi complicazioni materne e perinatali. L’introduzione della diagnostica ecografica in sala parto permette di ottenere informazioni oggettive e riproducibili permettendo a chi assiste la gestante di prendere decisioni cliniche più sicure ed affidabili. Sulla base di queste evidenze la Società Italiana di Ostetricia e Ginecologia (SIEOG) si è fatta carico di formare un comitato di studio per condurre dei corsi di formazione in ecografia in sala parto e realizzare un manuale che possa aiutare nella effettiva applicazione e diffusione clinica di questa metodica. E’ con questo orientamento pratico che nasce il testo che vi proponiamo e che ha lo scopo di discutere sia gli aspetti tecnici che i risultati clinici già disponibili sull’utilizzo dell’ecografia in sala parto, a partire dall’accettazione della gestante fino alla gestione del puerperio.